“Levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate, sognate, scoprite.”
M. Twain

Psicologa Psicoterapeuta Verona

Psicologa Verona

NAZARENA ROSSI

PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA

Laureata in Psicologia Clinica con voto 110/100 presso l’Università degli Studi di Padova, è iscritta all’ Albo degli Psicologi del Veneto con il numero 6789. Si è specializzata presso la Scuola di Psicoterapia Interattivo- Cognitiva di Padova-Mestre (direttore prof. A. Salvini). Svolge attività di psicologa psicoterapeuta libera professionista presso uno studio privato, proponendo consulenza psicologica, sostegno psicologico e psicoterapia individuale, di coppia o di gruppo ad adulti, adolescenti o bambini. Collabora con aziende, enti, associazioni, onlus, scuole e parrocchie, anche come formatrice, docente, relatrice.

FORMAZIONE & ESPERIENZE PROFESSIONALI

Si è occupata di diverse tematiche in molteplici settori:

  • tossicodipendenze (presso Ser.t e Comunità)
  • consulenza scolastica (attività di prevenzione, sportello di ascolto psicologico)
  • disturbi alimentari e identità corporea (presso Centro Regionale per i disturbi alimentari, Tesi Laurea Specialistica sull’ identità corporea, identità corporea e transessualità)
  • intercultura e migrazione (progetti rivolti a migranti adulti e bambini: mediazione culturale, alfabetizzazione, tesi di laurea sull’identità corporea in donne della Guinea Bissau, progetti aziendali per lavoratori stranieri)
  • docenze (psicologia, pedagogia, antropologia, sociologia, metodologia della ricerca; comunicazione e affini, sicurezza sul lavoro-antincendio)
  • consulenza aziendale (monitoraggio clima aziendale, promozione del benessere lavorativo, formazione ed organizzazione del personale, team-building, progetti di prevenzione stress lavoro-correlato, prevenzione del rischio di infortunio sul lavoro connesso all’ uso di sostanze, percorsi tematici di formazione alla comunicazione, problem-solving strategico, gruppi per la gestione delle competenze comunicative e del conflitto, gestione delle dinamiche di gruppo tra lavoratori di diversa nazionalità e ruolo, mediazione e relazione sindacale, attivazione di percorsi di mediazione linguistica e culturale, interventi di promozione delle competenze linguistiche legate all’ apprendimento della lingua italiana).

Affronta diverse situazioni critiche,  tra cui difficoltà familiari, genitoriali, vissuti di ansia, depressione, disturbi alimentari, vissuti legati all’ orientamento sessuale (omosessualità) e all’identità di genere (transessualita’)